New York

Il fascino della Grande Mela è intramontabile. Chi non ha mai sognato di vivere praticamente sul set di un film in costante ciak? Da Central Park a Brooklyn, passando per il Greenwich Village, New York continua a esercitare il suo potere magnetico su migliaia di persone nel mondo.E’ una città di 8.175.133 abitanti degli Stati Uniti d’America. Situata nello Stato omonimo, è la città più popolosa degli Stati Uniti, nonché uno dei centri economici e culturali più influenti del continente americano e del mondo intero. Uno fra i suoi simboli più famosi è la Statua della Libertà. Sorge su un’area di 1.214 km² alla foce del fiume Hudson, sull’Oceano Atlantico. Situata sulla cosiddetta Baia di New York (New York Bay), in parte sulla terraferma e in parte su isole, è amministrativamente divisa in cinque distretti (borough): Manhattan, Bronx, Queens, Brooklyn e Staten Island.

STORIA

La regione occupata da Manhattan, per lo più disabitata, venne scoperta dal grande navigatore italiano Giovanni da Verrazzano nel 1609. Nel 1613 la Compagnia Olandese delle Indie Occidentali creò un primo insediamento di coloni, costruendo un piccolo forte che, nelle idee iniziali, doveva essere ben più grande.
Nel 1626 il dirigente della compagnia acquistò l’intera isola di Manhattan dagli indiani per 60 fiorini (probabilmente il più grande affare della storia). In realtà non pagò mai il denaro in quanto l’affare venne concluso con uno scambio. Manhattan in cambio di perle, stoffe e, sembra, qualche pugnale. (La proprietà privata era un concetto estraneo agli indiani).
Ben presto la Compagina ammise la proprietà privata dei coloni nell’isola ed il numero di insdiamenti e di scotruzioni crebbe rapidamente. L’insediamento colonico, negli anni continuò a crescere diventando un importantissimo porto attraverso il quale le merci erano in grado di arrivare anche alle regioni dei grandi laghi fino a che la guerra di indipendenza fermò il rapido sviluppo urbano.
Nel 1806 la rapida espansione, ricominciata con nuovo vigore dopo la fine della guerra, cominciò a creare non pochi problemi di urbanizzazione tanto da costringere la municipalità ad istituire una commissione urbanisticha che presentò un piano di vastissima portata dividendo l’intera Manhattan (o quasi) in una griglia di strade ortogonale che permettessero la viabilità e, nel contempo, una crescità ordinata. Ancor oggi, se si esclude la parte più a sud e più antica della Lower Manhattan, tale griglia è perfettamente riconoscibile.
L’immigrazione della fine dell’ottocento e dei primi del novecento fece aumentare popolazione e ricchezza dando il via alla costruzione di grattacieli sempre più alti che compongono lo Skyline di Manhattan.

LUOGHI D’INTERESSE


New York è una città piena di vita, ricca di eventi e di luoghi da visitare. Molte sono le attrazioni che valgono una visita, Marcopolo ha stilato un elenco dei più popolari e sorprendenti luoghi da visitare a New York:

- Empire State Building

Questo edificio è l’icona di New York. Ogni giorno visitatori provenienti da tutto il mondo affollano il ponte di osservazione da cui si può vedere tutta la città. E’ qui che è stato girato King Kong, uno dei tanti film ambientati a New York.

 - Ellis Island

Questa isola è stata la maggiore frontiera d’ingresso per gli immigranti che sbarcavano negli Stati Uniti. E’ possibile visitare gratuitamente Ellis Island: l’Immigration Museum, che si trova sull’isola, è una stupefacente vetrina della storia americana.

- Metropolitan Museum of Art

E’ uno dei principali musei d’arte in tutto il mondo. Il MoMA offre la piu’ raffinata e completa collezione di manufatti del XIX e XX secolo disponibile ai giorni nostri.

 - Guggenheim Museum

Il Guggenheim è stato disegnato da Frank Lloyd Wright. La particolarita’ dell’edificio sta nella sua concezione spaziale: a spirale. Al suo interno vi è una preziosa collezione permanente dedicata alle opere del XIX secolo, fino ai nostri giorni.

 - Coney Island

Coney Island si trova sulla punta meridionale di Brooklyn e si raggiunge facilmente con la metropolitana. Il parco dei divertimenti Astroland, che si trova a Coney Island, è famoso per essere il luogo di nascita delle “montagne russe”, ed anche la patria di uno degli ultimi rollercoaster in legno.

 - Central Park

E’ il più grande parco nel distretto di Manhattan. Si trova nella Uptown, al centro tra i due quartieri residenziali, l’Upper West Side e l’Upper East Side, i quali prendono il nome dalla loro posizione rispetto al parco. Central Park è un’oasi per gli abitanti di Manhattan che abitano nei grattacieli circostanti, ed è uno dei parchi cittadini più conosciuti del mondo, grazie anche alle sue comparse in numerosi film e telefilm. È chiamato il polmone verde di New York.

- Brooklyn Bridge

Quando è stato inaugurato nel 1883, il ponte di Brooklyn era la struttura più alta del nord America, ideale per fare una passeggiata  sul passaggio pedonale e poter ammirare appieno lo skyline della città.

- Times Square

I teatri di Broadway e le insegne al neon hanno fatto di questa piazza un’icona di New York. Times Square è l’unico quartiere in cui è richiesto ai proprietari dei palazzi di esporre insegne luminose: da vedere di notte.

  - Rockefeller Centre

Costruito dalla famiglia di banchieri statunitensi Rockefeller, questo centro è un gruppo di 19 edifici commerciali che affaccia sulla quinta strada. E’ famoso per ospitare nel periodo natalizio il più grande albero di natale del mondo.

- Fifth Avenue

E’ la strada dello shopping, un simbolo per New York. Qui si incontrano i momunenti più conosciuti, ed è qui che sfilano le tradizionali parate della città. 

 - St. Paul’s Chapel

E’ ritenuto l’edificio di Manhattan più antico tuttora in uso dai tempi della sua costruzione nel lontano 1766. 
Costruita sul modello della chiesa St Martin-in-the-Fields di Londra, St Paul fu la cappella dove George Washington era solito pregare e dove ha pregato appena dopo il suo insediamento come presidente. Questa chiesa episcopale ha dato ristoro e supporto ai soccorritori che per ben 8 mesi hanno lavorato volontariamente dopo gli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001. Una mostra al’interno della chiesa onora quel periodo attraverso l’esposizione di ricordi per i caduti, oggetti inviati da altri paesi in segno di solidarietà e altro.

 - Statua della Libertà

La libertà che illumina il mondo, conosciuta più comunemente con il nome di Statua della Libertà, è un monumento simbolo di New York e degli interi Stati Uniti d’America. Svetta all’entrata del porto sul fiume Hudson, sulla rocciosa Liberty Island, come ideale benvenuto a tutti coloro che arrivano negli USA, ma nel secolo precedente, per chi era alla ricerca di una vita migliore, la Statua, prima immagine che gli immigrati di Ellis Island avevano dell’America, rappresentava un simbolo di benvenuto e di speranza.

 - Cattedrale di San Patrizio

La Cattedrale di San Patrizio si affaccia sull’elegante 5th Avenue (presso gli incroci con la50st e la 51st Street). Nel cuore di Manhattan, è situata a due passi dal Rockefeller Center ed è la chiesa principale dell’Arcidiocesi di New York. Venne costruita tra il 1853 ed il 1878 in stile neogotico secondo i piani dell’architetto James Renwick Jr. Segue gli schemi delle cattedrali medievali europee.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...